Ultimi articoli

Museo del cinema di Girona (Spagna)

Nella settimana di ferragosto sono stato in viaggio di piacere con la mia famiglia a Barcellona. Trovandomi quindi ad un centinaio di chilometri da Girona, e volendo andare a trovare una vecchia amica di infanzia, sono andato a visitare la città, con il suo centro storico medioevale (dove sono state girate molte scene della nota serie televisiva "Il trono di spade") ed il Museo del Cinema.

Per chi, come me, ha sempre avuto il pallino della fotografia e del cinema, questo museo è un Sancta Sanctorum. Il museo si sviluppa in un percorso a tre piani. Partendo dal secondo piano e sino al piano terra, viene raccontata la storia dell'immagine, una storia di 500 anni. Si tratta di uno dei pochi musei che offre un vero viaggio nella storia delle immagini. La visita consente di conoscere le origini del cinema, oltre che il suo sviluppo, dalla creazione all'arrivo della TV. Sono esposti alcuni dei 30.000 pezzi della collezione privata di Tomàs Mallol.

Tra gli oggetti esposti spicca il proiettore utilizzato dai fratelli Lumière durante la loro prima proiezione pubblica.

Ovviamente, se si parla di cinema, è necessario parlare di fotografia! Ecco che un intero piano del museo è dedicato alla storia della fotografia; sono innumerevoli gli oggetti e le testimonianze storiche della nascita della fotografia. A colpire l'attenzione è anche una stampa su pannello, di dimensioni davvero considerevoli, dove è minuziosamente descritta la storia della fotografia. Nella stampa sono presentati gli studiosi e gli inventori che nel corso di quasi due secoli hanno "sviluppato" l'arte.

Il museo non è solo una raccolta di splendidi cimeli ma è anche un luogo interattivo dove il protagonista è il visitatore che può cimentarsi con affascinanti esperimenti che fanno comprendere sino in fondo la scienza e la tecnica che sta dietro l'arte della fotografia.

Ciò che è immagine è difficile se non impossibile descrivere a parole; non è possibile descrivere a parole anche la mia emozione durante la visita. L'emozione più grande l'ho provata al termine della visita quando, all'interno di una stanza, ho potuto godere delle splendide immagini di attori, registi e sceneggiatori fra i più acclamati.

Il costo del biglietto? Molto modesto, solo 7 euro.

Qui il link della pagina ufficiale: Novetats | Museu del Cinema | Girona

Pubblicato in: Storie e interviste

Lascia un commento